COMUNICAZIONE AI GENITORI

Informazioni e indicazioni della Dirigente Scolastica rispetto all'emergenza sanitaria in atto

Data:

martedì, 03 marzo 2020

Argomenti
Comunicato

ATIC815009 - n. 0000976 - 03/03/2020 - IV.08. Salute e prevenzione

Ai genitori degli alunni

I.C. delle 4 valli

Oggetto: Misure di prevenzione del contagio da COVID 19

 

Si comunica che nell’ambito delle misure di prevenzione del contagio da COVID 19, in ottemperanza ai decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri, alle Ordinanze Regionali, alle circolari del Ministero della Salute, si è provveduto:

- a pulire e igienizzare i locali scolastici

-  a diffondere sul sito della scuola, tutti i materiali legislativi e divulgativi inerenti le misure per contenere la diffusione del corona virus.

Si chiede   a tutti i genitori di leggere attentamente  quanto pubblicato sul sito www.icdellequattrovalli.edu.it  al fine di :

-collaborare insistendo sul rispetto delle misure igieniche atte ad evitare il contagio  (lavaggio delle mani o utilizzo di gel igienizzanti portati da casa, tosse e starnuti  nell’incavo del gomito proteggendo la bocca e il naso, utilizzo di fazzolettini di carta monouso da gettare nel cestino dei rifiuti, divieto di portare alla bocca penne o matite) e  sul  corretto comportamento nell’uso dei servizi igienici e  del sapone.

- fornire di certificato medico i figli assenti  per 5 gg consecutivi di malattia

- evitare , come consigliato anche dal medico competente della scuola, di mandare i figli a scuola, se febbricitanti e con raffreddore, vista l’emergenza sanitaria nella quale stiamo vivendo.

Si invitano altresì i genitori a leggere quanto sotto riportato, DPCM 1 marzo 2020, art.3 comma  g  dello stesso, rispetto agli spostamenti eventualmente da voi  effettuati.

 

   articolo 3 Misure di informazione e prevenzione sull’intero territorio nazionale

 

comma g) chiunque  abbia  fatto  ingresso  in  Italia,  a  partire  dal quattordicesimo giorno  antecedente  la  data  di  pubblicazione  del presente  decreto,  dopo  aver  soggiornato   in   zone   a   rischio epidemiologico, come identificate dall'Organizzazione mondiale  della sanità,  o  sia  transitato  o  abbia  sostato  nei  comuni  di  cui all'allegato 1

(1) nella Regione Lombardia: a) Bertonico; b) Casalpusterlengo;
c) Castelgerundo; d) Castiglione D'Adda; e) Codogno; f) Fombio; g) Maleo;
h) San Fiorano;i) Somaglia; l) Terranova dei Passerini.

2) nella Regione Veneto:a) Vo'),

deve comunicare tale circostanza al  dipartimento  di prevenzione dell'azienda sanitaria competente per territorio  nonche' al proprio medico di medicina generale (di seguito «MMG»)  ovvero  al pediatra di  libera  scelta  (di  seguito  «PLS»).  Le modalità di trasmissione dei dati ai servizi di sanità pubblica sono definite dalle regioni con apposito provvedimento, che indica i riferimenti dei nominativi e dei contatti dei medici di sanità pubblica; in caso di contatto tramite il numero unico dell'emergenza 112, o il numero verde appositamente istituito dalla regione, gli operatori delle centrali comunicano generalità e recapiti per la trasmissione ai servizi di sanità pubblica territorialmente competenti.

  2. L'operatore di sanità pubblica e i servizi di sanità pubblica territorialmente   competenti   provvedono, sulla    base    delle comunicazioni di cui alla lettera g) del comma 1, alla prescrizione della permanenza domiciliare, secondo le modalità di   seguito indicate:

    a) contattano telefonicamente e assumono informazioni, il più possibile dettagliate e documentate, sulle zone di soggiorno e sul percorso del viaggio effettuato nei quattordici giorni precedenti ai fini di una adeguata valutazione del rischio di esposizione;

    b) accertata la necessità di avviare la sorveglianza sanitaria e l'isolamento fiduciario, informano dettagliatamente l'interessato sulle misure da adottare, illustrandone le modalità e le finalità al fine di assicurare la massima adesione;

    c) accertata la necessità di avviare la sorveglianza sanitaria e l'isolamento fiduciario l'operatore di sanità pubblica informa inoltre il MMG/PLS da cui il soggetto è assistito anche ai fini dell'eventuale certificazione ai fini INPS (circolare INPS.  HERMES.25 febbraio 2020. 0000716 del 25 febbraio 2020);

    d) in caso di necessità di certificazione ai fini INPS per l'assenza dal lavoro, si procede  a  rilasciare  una  dichiarazione indirizzata a INPS, datore di lavoro, e il MMG/PLS in cui si dichiara che per motivi di sanità pubblica  è  stato  posto  in  quarantena, specificando la data di inizio e fine.
 

 

                                                                                                                      La Dirigente Scolastica

Isabella CAIRO

 

 

Documenti

Questo sito utilizza cookie tecnici per erogare i propri servizi e analizzare il traffico.

Altri dettagli